Menu Secondario

Servizi

..

Sezioni principali


Ricerca su infoimprese.it

Ricerca nel sito



 Articoli in Vidimazione libri sociali

Bollatura e vidimazione scritture sociali

Bollatura e vidimazione scritture sociali

° Modalità bollatura libri sociali ( Libri sociali obbligatori, previsti da leggi speciali ecc)

° Vidimazione del registro tenuto dal commissario liquidatore delle cooperative

° Costi e modalità di pagamento

° Tempistiche di rilascio

° Riferimenti Normativi

° Modulistica : L1 ( per Notai) L2 (per libri sociali)

Modalità per la richiesta di bollatura dei libri sociali:

La Camera di Commercio di Arezzo è competente per la vidimazione dei libri delle imprese con sede legale o sede secondaria in provincia di Arezzo.















La richiesta di bollatura e vidimazione di libri e registri va presentata presso lo Sportello Polifunzionale Front Office della Camera di Commercio, o presso uno Studio Notarile

I libri che vengono presentati allo sportello per la bollatura, devono riportare in ogni pagina :

  1. la denominazione dell’impresa o la ragione sociale con specifica della forma giuridica;

  2. il codice fiscale o la partita IVA;

  3. la tipologia del libro (es: Verbale Assemblee, Libro del CDA, ecc.)

  4. la numerazione delle pagine con l’anno di riferimento.

Per i libri rilegati a volume è sufficiente indicare le notizie di cui ai punti 1, 2, 3.

Chi richiede la bollatura presso il Servizio Polifunzionale, deve compilare l’apposito MODELLO L2 scaricabile dal sito sotto la voce modulistica o reperibile direttamente presso la Camera di Commercio.

Il modello deve essere sottoscritto dalla persona che si presenta allo sportello.

La bollatura è soggetta al pagamento della tassa di concessione governativa, dell’imposta di bollo con apposita marca da 16,00€ e dei diritti di segreteria di 25,00 € a libro.

Per saperne di più su costi e modalità di pagamento, si può far riferimento alla sezione “costi e modalità di pagamento”.

Quali libri devono essere vidimati:

  1. LIBRI SOCIALI OBBLIGATORI PER LE S.P.A. E PER LE SOCIETÀ COOPERATIVE

Secondo quanto stabilito dal nuovo articolo 2421 C.C., oltre i libri e le altre scritture contabili prescritti dall'articolo 2214 C.C., le Società per Azioni e le Società Cooperative (per il richiamo fatto all'art. 2519 C.C.) devono tenere i seguenti libri obbligatori:

  • il libro delle obbligazioni, il quale deve indicare l'ammontare delle obbligazioni emesse e di quelle estinte, il cognome e il nome dei titolari delle obbligazioni nominative e i trasferimenti e i vincoli ad esse relativi;

  • il libro delle adunanze e delle deliberazioni delle assemblee, in cui devono essere trascritti anche i verbali redatti per atto pubblico;

  • il libro delle adunanze e delle deliberazioni del consiglio di amministrazione o del consiglio di gestione;

  • il libro delle adunanze e delle deliberazioni del collegio sindacale ovvero del consiglio di sorveglianza o del comitato per il controllo sulla gestione;

  • il libro delle adunanze e delle deliberazioni del comitato esecutivo, se nominato;

  • il libro delle adunanze e delle deliberazioni delle assemblee degli obbligazionisti, se sono state emesse obbligazioni;

  • il libro degli strumenti finanziari emessi ai sensi dell'articolo 2447- sexies.

  1. LIBRI SOCIALI OBBLIGATORI PER LE S.R.L.

Secondo quanto stabilito dal nuovo articolo 2478 C.C. (come modificato dall'art.16 c.12 septies L. 2009/2), oltre i libri e le altre scritture contabili prescritti dall'articolo 2214, le società a responsabilità limitata devono tenere i seguenti libri obbligatori:

  • il libro delle decisioni degli amministratori;

  • il libro delle decisioni del collegio sindacale o del revisore, se nominati (vedi art. 2477 C.C.).

  1. I LIBRI SOCIALI OBBLIGATORI PER I CONSORZI DI GARANZIA COLLETTIVA FIDI

Secondo quanto stabilito dall'art. 13, comma 36 del D.L. 30 settembre 2003, n. 269, convertito, con modificazioni, con la legge 24 novembre 2003, n. 326, i consorzi di garanzia collettiva Fidi, con attività esterna, oltre i libri e le altre scritture contabili prescritti tra quelli la cui tenuta è obbligatoria, devono tenere:

  • il libro dei consorziati, nel quale devono essere indicati la ragione o denominazione sociale ovvero il cognome e il nome dei consorziati e le variazioni nelle persone di questi;

  • il libro delle adunanze e delle deliberazioni dell’assemblea, in cui devono essere trascritti anche i verbali eventualmente redatti per atto pubblico;

  • il libro delle adunanze e delle deliberazioni dell’organo amministrativo collegiale, se previsto;

  • il libro delle adunanze e delle deliberazioni del collegio sindacale, se previsto.

  1. LIBRI E REGISTRI OBBLIGATORI PREVISTI DA LEGGI SPECIALI (ELENCO NON ESAUSTIVO)

  • Libro giornale degli incarichi, tenuto dalle imprese di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto (legge n. 264 del 08/08/1991);

  • Libro giornale delle autenticazioni delle girate (RD n. 239 del 29/03/1942);

  • Listino prezzi;

  • Registro di contabilità dei lavori pubblici;

  • Registro operazioni cambi (legge n. 1 del 05/01/1956);

  • Registro di produzione;

  • Registro di raccolta occasionale fondi;

  • Registro degli affari (tenuto dalle agenzie immobiliari):

  • Registro dei premi (legge n. 1216 del 29/10/1961);

  • Registro dei fidi;

  • Registro dei palinsesti (legge n. 223 del 06/08/1990);

  • Registro tenuto dai produttori di congegni automatici, semiautomatici, elettrici ed elettronici per il gioco da trattenimento o di abilità; Registri e Formulari di identificazione dei rifiuti trasportati (D.Lgs. n.22 del 05/02/1997).

Quali libri non sono obbligatori, ma vidimabili su richiesta:

  1. BOLLATURA FACOLTATIVA - LIBRI CONTABILI (ART. 2215 C.C. )

  • Libro giornale;

  • Libro degli inventari;

  • Libro sezionale del libro giornale;

  • Libro sezionale del libro degli inventari.

  1. BOLLATURA FACOLTATIVA - LIBRI SOCIALI DI SOCIETÀ A RESPONSABILITÀ LIMITATA

  • Libro soci

  1. BOLLATURA FACOLTATIVA - REGISTRI CONTABILI - LEGGE FISCALE E TRIBUTARIA (elenco non esaustivo articolo 14 d.p.r. 633/72 - articolo 14 d.p.r. 600/73 altre leggi che prevedono ulteriori registri per operazioni specifiche)

  1. Conti di mastro;

  2. Conti di magazzino;

  3. Conti individuali o schede compensi a terzi;

  4. Corrispondenza e copie fatture;

  5. Giornale di fondo e libretto di dotazione del misuratore fiscale;

  6. Prospetto per contribuenti minimi e minori;

  7. Registro IVA acquisti;

  8. Registro IVA vendite (o registro delle fatture emesse);

  9. Registro IVA multiaziendale;

  10. Registro IVA vendite CEE;

  11. Registro IVA acquisti CEE;

  12. Registro unico IVA;

  13. Registro dei beni ammortizzabili;

  14. Registro prima nota cassa;

  15. Registro riepilogativo (c.m. n. 27 del 21/11/72);

  16. Registro unico IRPEF;

  17. Registro di carico bolle accompagnamento e/o ricevute fiscali (carico stampati fiscali);

  18. Registro di carico registratori fiscali;

  19. Registri di carico e scarico dei corrispettivi e degli acquisti dei beni usati;

  20. Registro di carico e scarico per centro elaborazione dati;

  21. Registro multiaziendale per centro elaborazione dati;

  22. Registro dei corrispettivi;

  23. Registro dei corrispettivi per mancato/irregolare funzionamento registratore di cassa;

  24. Registro dei corrispettivi/acquisti agenzie di viaggio;

  25. Registro dei campioni gratuiti (omaggi);

  26. Registro fatture in sospeso;

  27. Registro sezionale per acquisti intra-comunitari;

  28. Registro acquisti intra-comunitari di enti non commerciali e agricoltori esonerati;

  29. Registro trasferimenti intra-comunitari diversi da cessioni e acquisti;

  30. Registro protocollo dichiarazioni esportatori (emesse o ricevute);

  31. Registro merci in conto deposito;

  32. Registro merci in conto lavorazione;

  33. Registro merci in visione;

  34. Registro merci in prova;

  35. Registro rimanenze merci;

  36. Registro merci inviate;

  37. Registro merci ricevute;

  38. Registro merci in comodato;

  39. Registro delle dichiarazioni d'intento;

  40. Registro delle somme ricevute in deposito;

  41. Registro editori;

  42. Registro elaborazioni meccanografiche;

  43. Registro delle movimentazioni finanziarie;

  44. Registro onorari e spese (tenuto da professionisti);

  45. Registro incassi e pagamenti;

  46. Registro cronologico (tenuto dai professionisti);

  47. Registro delle esportazioni in conto deposito;

  48. Registro delle movimentazioni finanziarie;

  49. Registro delle società controllanti e controllate;

  50. Registro delle variazioni;

  51. Registro degli acquisti da raccoglitori;

  52. Registro degli imballaggi non restituiti;

  53. Registro dei movimenti dei beni nei depositi IVA;

  54. Registro dei codici;

  55. Registro relativo ai prodotti soggetti a contrassegno;

  56. Scritture ausiliarie di magazzino

Vidimazione del registro tenuto dal commissario liquidatore delle cooperative

Dal 15 agosto 2009, il registro tenuto dal commissario liquidatore delle società cooperative, enti o consorzi cooperativi , nel quale vengono annotate le operazioni relative alla sua amministrazione, deve essere vidimato dalla Camera di Commercio competente per territorio (art. 10, co. 7, L. 23/07/2009 n. 99 – G.U. n. 176 del 31/07/2009).

Per la vidimazione di ogni registro devono essere corrisposti il diritto di segreteria di Euro 10,00 (indipendentemente dal numero di pagine) ed una marca da bollo da Euro 16,00 ogni 100 facciate o frazione di 100, da applicare sull'ultima pagina del registro.

Costi e Modalità di pagamento

LIBRI SOCIALI

  1. S.r.l., S.p.A., Soc. Consortili a r.l.

tassa di concessione governativa

Presentarsi allo sportello muniti di attestazione di avvenuto pagamento in originale.

Da effettuare in un unico pagamento annuale di € 309.87 (o di € 516.46 se il capitale sociale al 1° gennaio supera

516.456,90) entro il 16 marzo di ogni anno presso gli sportelli bancari e postali tramite mod. F24 (cod. tributo 7085).

Il primo anno di attività il versamento va effettuato su c/c postale n. 6007 intestato all’Agenzia delle Entrate.

imposta di bollo

Presentarsi allo sportello muniti di marca da bollo da € 16,00 (una per ogni 100 pagine del libro o frazione).

diritti di segreteria

25,00 per ogni libro da versare direttamente agli sportelli del servizio Polifunzionale, a mezzo contante o bancomat, oppure sul c/c postale 12149522 intestato alla Camera di Commercio di Arezzo, causale “diritti vidimazione libri”.

2. Società semplici, S.n.c., S.a.s., Imprese Individuali, Società Cooperative, Consorzi
































tassa di concessione governativa (esenzione per le Onlus)

Il pagamento della tassa di concessione governativa deve essere effettuato tramite c/c postale n. 6007 intestato all’Agenzia delle Entrate- Ufficio di Roma 2 bollatura, causale: vidimazione libri sociali.

Oppure mediante applicazione di marche per tassa Concessione Governativa.

Il costo è di € 67,00 ogni 500 pagine del libro o frazione

Per le Cooperative Edilizie il costo è di € 16,75 ogni 500 pagine del libro

imposta di bollo (esenzione per le Onlus)

Presentarsi allo sportello muniti di marca da bollo da € 16.00 (una per ogni 100 pagine del libro o frazione).

diritti di segreteria

25,00 per ogni libro da versare direttamente agli sportelli del servizio Polifunzionale, a mezzo contante o bancomat, oppure sul c/c postale 12149522 intestato alla Camera di Commercio di Arezzo, causale “diritti vidimazione libri”.”.

TERMINI

30 giorni dalla richiesta.

A CHI RIVOLGERSI

- La vidimazione dei libri sociali si può ottenere recandosi fisicamente presso gli Sportelli Polifunzionali

della Camera di Commercio - Via Spallanzani, 25 Arezzo - II piano polifunzionale@ar.camcom.it

Per informazioni è inoltre disponibile il servizio assistenza on line




Riferimenti normativi

Codice civile: artt. 2214, 2215, 2216, 2218, 2219, 2302, 2421, 2478,2490, 2710;

D.P.R. 26/10/1972, n. 633 (artt. 23 -25 - 39);

D.P.R. 29/09/1973, n. 600 (artt. 14–19-20-22);

L. 06/08/1990, n. 223 –Registro Palinsesti;

L. 08/08/91 n. 264 – art. 6 (registro-giornale per imprese di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto);

D.L. 331/93 art. 66 convertito nella L. 29/10/93 n. 427 (esenzione imposta di bollo coop. edilizie);

R.D. 28/04/38 n. 1165 - art. 147 lett. f) (tassa CC.GG. ridotta ad ¼ per le coop. edilizie);

D.P.R. 07/12/1995 , n. 581 art. 7 comma 5° (Regolamento di attuazione del Registro Imprese);

D.M. 28/12/1995 – art. 23 (Approvazione della nuova tariffa sulle concessioni governative);

D.LGS. 04/12/97 n.460 – (Riordino della disciplina tributaria degli Enti non commerciali e delle Onlus - art. 10–11–17–18); D.M. 01/04/98 n. 145 (Regolamento di definizione del modello e dei contenuti del formulario di identificazione rifiuti);

L. 18/10/2001 n. 383 – art. 8 (Primi interventi per il rilancio dell'economia);

Circolari e risoluzioni ministeriali

Risoluzione 265 del 23/12/1996 (libri e registri multiaziendali); Circolare M.I.C.A. 27/10/1998 N. 3450/C; Circolare Agenzia delle Entrate n. 92/E del 22/10/2001; Circolare Agenzia delle Entrate n. 64/E del 01/08/2002.

Art, 13, c. 36 D.L. 30/09/2003, n. 269 conv. con modif. L. 24/11/2003, n. 326 – Consorzi Garanzia con attività esterna.

Art. 10, c. 7 L. 23/07/2009, n.99 – Registro Commissario Liquidatori delle Cooperative.

Art. 16, c. 12 L. 2/2009 – Abrogazione libro soci per Srl

Modulistica

Modello L2 per vidimazione libri sociali http://www.ar.camcom.it/modulistica

Modello L1 per vidimazioni presso studi notarili http://www.ar.camcom.it/modulistica


Continua»

Ente Certificato ISO 9001/2000Camera di Commercio di Arezzo-Siena - Via Spallanzani, 25 52100 AREZZO
Tel. +39 0575 3030 - Fax +39 0575 300 953 - PEC - CF/P.IVA 02326130511
Orario di apertura degli uffici al pubblico: dal Lunedì al Venerdì, dalle ore 8:45 alle ore 12:30 - Martedì e Giovedì pomeriggio dalle ore 15,00 alle ore 16,00

Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS! | SamueleNet web agency