Menu Secondario

Servizi


Sezioni principali


Ricerca su infoimprese.it

Ricerca nel sito


Sei in: Home » Servizi » Registro Protesti » Cancellazione del protesto di cambiali -entro 12 mesi dalla levata del protesto

Cancellazione del protesto di cambiali -entro 12 mesi dalla levata del protesto

Il debitore che entro 12 mesi dalla data di levata del protesto ha provveduto al pagamento della cambiale (o delle cambiali), unitamente agli interessi maturati ed alle spese per il protesto, ha diritto di ottenere la cancellazione dal Registro presentando apposita istanza



L'utente può utilizzare il modulo di istanza IST 1 o IST 2 (con marca da bollo da € 16,00), al quale deve allegare:

 il titolo quietanzato con l'atto di protesto

 la ricevuta di pagamento dei diritti di segreteria spettanti alla Camera di commercio, pari ad € 8,00 per ciascuna cambiale protestata, da versare alla cassa comune (piano terra) o tramite bollettino di ccp (n° 12149522 intestato alla Camera di commercio, avendo cura di precisare la causale di versamento)

Se lo spazio è insufficiente utilizzare il foglio aggiuntivo (modulo IST 7).

PRESENTAZIONE DELL'ISTANZA - Per la presentazione può provvedere anche un terzo senza necessità di delega ma l'istanza deve recare la firma dell'interessato e la fotocopia del documento di identità.

La fotocopia del documento di identità del richiedente è altresì necessaria ove l'istanza sia inviata per via postale.

RESTITUZIONE DEL TITOLO - Concluso il procedimento il titolo originale allegato all'istanza sarà restituito all'interessato che ne abbia fatto richiesta (all'atto della presentazione dell'istanza o successivamente).

_________________________________________________________________________

MANCANZA DELLA QUIETANZA DI PAGAMENTO

Il debitore che paga ha diritto di ottenere dal creditore la restituzione del titolo quietanzato, ossia con l'attestazione scritta di aver riscosso il dovuto.

La quietanza può consistere:

- nella dicitura pagato sul titolo con data e firma del creditore

- nel timbro equivalente con firma apposti sul titolo dalla banca

- in una dichiarazione su foglio a parte resa dal creditore

Il protestato che non dispone della quietanza, in sostituzione di questa, deve compilare ed unire all'istanza l'apposita "Dichiarazione Sostitutiva di Atto di Notorietà" utilizzando il MODULO DSAN 1.

Nel caso di ISTANZA PRESENTATA DOPO UN ANNO DALLA LEVATA DEL PROTESTO, in luogo della dich.ne sost.va propria il richiedente deve allegare la quietanza di pagamento rilasciata dal creditore con firma autentica oppure in forma di "Dichiarazione Sostitutiva di Atto di Notorietà" utilizzando il MODULO DSAN 2 (cui deve essere allegata la fotocopia di un documento di identità).

In ogni caso la cambiale in questione deve essere esattamente individuata nella quietanza indicando:

- importo

- data di levata del protesto


- ufficiale levatore

- n° di repertorio del protesto

- data di pagamento (SEMPRE E NECESSARIAMENTE ENTRO 12 MESI DALLA LEVATA)

_________________________________________________________________________

MANCANZA DEL TITOLO ORIGINALE

TITOLO NON ANCORA DISPONIBILE PER LA RESTITUZIONE AL DEBITORE PROTESTATO (Deposito vincolato al portatore)

Quando pur volendo pagare PER EVITARE LA PUBBLICAZIONE DEL PROTESTO oppure PER CANCELLARE IL PROTESTO GIA' PUBBLICATO, il debitore non è in grado di reperire il portatore del titolo o se il portatore non dispone del titolo originale, si può produrre in luogo del titolo quietanzato un certificato di un'azienda di credito attestante il deposito dell'importo del titolo vincolato al portatore, unitamente agli interessi maturati ed alle spese per il protesto.

Al certificato dovrà essere unita la certificazione dell'ufficiale levatore inerente il protesto (estratto del repertorio).

A fondo pagina si può scaricare il fac-simile di certificazione di deposito vincolato.

TITOLO SMARRITO/RUBATO/DISTRUTTO

In questo caso occorre allegare il decreto di ammortamento ottenuto dal Tribunale (rivolgersi alla Cancelleria Volontaria Giurisdizione presso il Tribunale).

_________________________________________________________________________


MODULISTICA: http://www.ar.camcom.it/modules/wfdownloads/viewcat.php?cid=35
  invia article

Ente Certificato ISO 9001/2000Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura Arezzo - Via Spallanzani, 25 52100 AREZZO
Tel. +39.0575.303.0 - Fax +39.0575.300.953 - PEC - C.F. 80001990516 - P.IVA 00855110516
Orario di apertura degli uffici al pubblico: dal Lunedì al Venerdì, dalle ore 8,45 alle ore 12,45 - Martedì e Giovedì pomeriggio dalle ore 15,00 alle ore 17,00

Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS! | SamueleNet web agency